Shanghai 2011: 5K vinte da Oberson e Lurz


Espressioni al traguardo dei vincitori Tomas Lurz e Swann Oberson

Venerdì 22 Luglio a Jinshan City (Cina) si sono svolte le due prove sui 5 chilometri, dove si impongono il tedesco Thomas Lurz e la svizzera Swann Oberson in un acqua decisamente calda che sfiora una temperatura di 30 gradi.


La prova femminile ha visto un folto gruppo di testa che è rimasto compatto sino a 800 metri dalla fine di una gara dove ci sono stati molti contatti, in particolare durante le virate.
Le italiane in gara, Rachele Bruni ed Alice Franco sono sempre rimaste tra le prime, con addirittura Bruni mantenere la testa ma senza però riuscire a contenere gli attacchi delle avversarie negli ultimi metri.

Podio 5K Femmine Shanghai 2011: da sinistra Aurelie Muller, Swann Oberson e Ashley Grace Twichell (foto AP Photo/Eugene Hoshiko)

Vince la svizzera Swann Oberson in 1h00m39s70, segnando così un risultato storico per la nazionale d’oltralpe in particolare pensando che partecipa da un solo anno alle gare internazionali.
Argento conquistato dalla francese Aurelie Muller giunta in 1h00m40s10, bronzo la statunitense Ashley Grace Twichell che tocca il traguardo in 1h00m40s20 e vince la sua seconda medaglia a questi Mondiali.
Quarta Rachele Bruni in 1h00m42s20, quindicesima Alice Franco in 1h00m50s70 dove le prime dieci sono arrivate all’interno di poco meno di 8 secondi.

A fine gara Oberson afferma: “So che stare al comando di una gara in acque libere non è ottimale, così ho provato di rimanere con le prime dieci. Negli ultimi 1000 metri mi sentivo bene! Mi alleno 5 ore al giorno e la piscina è la mia seconda casa.”

Dopo la gara le due azzurre hanno raggiunto la squadra nella tribuna atleti ed hanno espresso il dispiacere per non essere riuscite in un miglior risultato ma soddisfatte per aver dato comunque il massimo.

Commenta Bruni: “Sono contenta lo stesso perché ho visto i miei miglioramenti. Spero tra due anni di potermi rifare. La gara è stata faticosa, anche per la temperatura e i contatti quasi continui. Al giro di boa ti salivano sopra. Alla medaglia, a quella d’oro, ci credevo davvero. A un certo punto ci ho sperato, ero in testa e pensavo di reggere fino alla fine. Forse sono partita troppo presto e mi servirà come esperienza per la prossima volta. Comunque sono serena perché ho dato tutta me stessa.”

Podio 5K maschile Shanghai 2011: da sinistra, Spyros Gianniotis, Thomas Lurz ed Evgeny Drattsev (foto AP Photo/Eugene Hoshiko)

La gara maschile ha visto il duello tra l’indiscusso tedesco Thomas Lurz ed il greco Spryos Gianniotis, dove nel finale Lurz riesce a superare ed anticipare il greco all’arrivo e a conquistare la vittoria in 56m16s60, secondo Gianniotis in 56m17s40, terzo il russo Evgeny Drattsev in 56m18s50.
Gli italiani hanno fatto la loro gara, con Ruffini che ha tentato un allungo con tutta probabilità prima di quanto potesse fare ed un Bolzonello in attesa di venire fuori nel finale ma che subisce la migliore forma dei primi. Quarto Nicola Bolzonello in 56m24s30 e nono Simone Ruffini 56m29s00.

Lurz si è preso la rivincita sul greco dopo essere stato battuto all’ultimo nella 10 chilometri di Mercoledì scorso. Afferma Lurz a fine gara: “E’ stata la mia strategia di gara quella di tentare il tutto nel finale, ma ero sicuro d’aver vinto solamente quando ho toccato il traguardo.”

Con questa vittoria Lurz conquista il suo settimo titolo mondiale sui 5 chilometri sui 10 totali vinti, 3 dei quali nella 10 chilometri.
Se poi si considerano anche gli altri piazzamenti a podio, le altre medaglie diventano 14: due argenti ed un bronzo nella 10 chilometri ed un bronzo nella 5 chilometri.

Dopo le due gare il CT Massimo Giuliani commenta: “Ciò che mi è piaciuto di più è che tutti hanno fatto la gara che volevano e non l’hanno subita mai. Di questo devono essere soddisfatti. Chi è arrivato ai piedi del podio è rammaricato ma non deluso.
La squadra era ed è molto preparata; l’unico che lo era un pochino meno, per sua stessa ammissione, è Bolzonello che in questo caso ha supplito con la testa ed ha fatto la gara di attesa che è nelle sue caratteristiche.
Simone Ruffini non aveva nulla da perdere e ci ha provato con grande determinazione; Rachele Bruni sapevamo che a metà percorso ci avrebbe provato, si sentiva bene e fino ai 200 metri stava davanti; Alice Franco, che non ha grande velocità, è partita bene e fino ai 3750 metri era tra il quinto e sesto posto.
Quattro ragazzi da applaudire!

Domani, Sabato 23 Luglio si svolgeranno le ultime due prove in acque libere, con le gare di Gran fondo sui 25 chilometri, dove saranno in gara Alice Franco, Martina Grimaldi, Valerio Cleri ed Edoardo Stochino. Le partenze sono state anticipate di due ore a causa del caldo intenso: ore 6.00 gara maschile ed ore 6.15 quella femminile.

link downloadSCARICA I RISULTATI DELLA COMPETIZIONE FEMMINILE
link downloadSCARICA I RISULTATI DELLA COMPETIZIONE MASCHILE

Lascia un commento

Chiusa la Fanzine NAL

12 Aprile 2013 -

LA FANZINE NAL CHIUDE DEFINITIVAMENTE!


Dopo aver provato anche la via delle sottoscrizioni ed aver costatato che non vi sono i numeri per far sopravvivere la fanzine, NAL decide di chiuderla definitivamente.

Parte dei contenuti e delle aree tematiche proseguiranno ad esistere sul sito della società sportiva e consultabile solo per coloro che sono iscritti.

A nome dell'intero Staff ringrazio coloro che ci hanno appoggiato, seguito, criticato, dato spunti per migliorare e per provare a credere ad un progetto che valorizzi il movimento del nuoto in acque libere, a volte poco considerato da chi invece dovrebbe migliorarne il posizionamento e la notorietà.

Un arrivederci nelle acque della nostra penisola. Buon nuoto!

Alessandro Pilati
Presidente NAL





FOCUS Meteo Meduse





Switch to our mobile site