Roberval 2010: Linsy Heister vince a mani basse la 25K femmine



Podio 25K Femminile dei Mondiali Roberval 2010 (foto Steeve Tremblay via FINA.org)

Giovedì 22 Luglio nel lago St. Jean si è svolta la 25K femminile dei Campionati del Mondo di nuoto in acque libere. Vince l’olandese Linsy Heister, sesta nei 25K dei mondiali di Roma 2009, con un vantaggio di oltre 3 minuti dalla seconda. Martina Grimaldi è stata squalificata.


Con una temperatura dell’aria di 20,8 gradi e 22 gradi dell’acqua, le 14 atlete hanno percorso il circuito per 10 giri in totale.

Vince l’olandese Linsy Heister in 5h52’13″06, seconda la spagnola Margarita Dominguez Capezas in 5h55’59″29, terza la francese Celia Barrot in 5h57’02″87.
Le italiane in acqua non arrivano a finire la gara, Martina Grimaldi viene squalifica al 7mo chilometro della gara per aver toccato il pontone del rifornimento; Federica Vitale si è ritirata per il persistere di un malessere allo stomaco al chilometro 18.

Dopo la gara Heister commenta: “Oggi mi sentivo in forma e molto forte, al 6° giro ho pensato a come staccarmi dagli altri, così quando l’americana Emily Hanson era davanti a me ho capito che quello era il momento per fare la mia mossa.
Non riesco ancora a credere che sia riuscita a vincere.
Non sapevo quello che stesse succedendo dietro di me, così ho continuato a nuotare, con la paura che qualcuno arrivasse da dietro.
Vedevo delle barche e non capendo se erano per gli uomini o per le donne ho solo continuato a pensare di stare davanti, non immaginando di poter creare un distacco finale com’è accaduto. Anzi, pensavo che il margine fosse di pochi secondi.
Se avessi saputo che avevo qualche minuto avrei nuotato più rilassata.
Adesso mi aspettano i 10K e 25K agli Europei di Budapest
.”

La spagnola Dominguez Capezas dichiara: “E’ stata una gara molto difficile soprattutto a causa delle onde. Al settimo giro quando Heister ha allungato ho cercato di starle vicina ma non ero in grado di mantenere quel ritmo alto. Ho nuotato con Celia Barrot per quasi due giri, cercando di starle vicino, pronta a scattare forte nel finale. Lo scorso anno a Roma sono arrivata quarta ed il secondo posto di oggi è un risultato che mi rende felice.”

La francese Barrot esprime la sua emozione nel dopo gara: “E’ stata una gara difficile, avevo freddo e questo era il mio secondo 25K in un mese. Devo ancora fare esperienza ed il terzo posto è un ottimo risultato. Lo scorso anno ero arrivata quindicesima a Roma 2009.”

La gara è stata la scena della delusione vissuta dall’azzurra Martina Grimaldi, reduce vittoriosa nella 10K di Sabato scorso, la quale è stata squalificata dagli ufficiali di gara nel terzo giro, circa al 7° chilometro, perché appoggia instintivamente la mano al pontone di rifornimento a causa di un contatto fortuito di un’atleta vicina.
Squalificata immediatamente, Grimaldi esce dall’acqua in lacrime spiegando il perché dell’accaduto. Positiva la reazione della squadra che l’ha sostenuta in una circostanza delicata come questa.
Fino a quel punto l’italiana era stata protagonista di un’ottima gara, seconda alle spalle della Barrot e nuotava sciolta.

Grimaldi ha alla fine dichiarato: “Come ho smesso di bere erano in molti che arrivavano nello stesso tempo. Qualcuno mi ha spinto da dietro ed istintivamente nello sbilanciarmi mi sono appoggiata al pontone per non sbatterci contro. Sono arrabbiata con me stessa, ero messa benissimo e potevo ottenere un grande risultato.”

Ora il gruppo dell’Italia guarda i prossimi impegni ai Campionati Europei di Budapest.

SCARICA IL DOCUMENTOLEGGI I RISULTATI E LA CLASSIFICA 25K FEMMINE ROBERVAL 2010

PREMIAZIONE DELLA 25K FEMMINILE – ROBERVAL 2010

Lascia un commento

Chiusa la Fanzine NAL

12 Aprile 2013 -

LA FANZINE NAL CHIUDE DEFINITIVAMENTE!


Dopo aver provato anche la via delle sottoscrizioni ed aver costatato che non vi sono i numeri per far sopravvivere la fanzine, NAL decide di chiuderla definitivamente.

Parte dei contenuti e delle aree tematiche proseguiranno ad esistere sul sito della società sportiva e consultabile solo per coloro che sono iscritti.

A nome dell'intero Staff ringrazio coloro che ci hanno appoggiato, seguito, criticato, dato spunti per migliorare e per provare a credere ad un progetto che valorizzi il movimento del nuoto in acque libere, a volte poco considerato da chi invece dovrebbe migliorarne il posizionamento e la notorietà.

Un arrivederci nelle acque della nostra penisola. Buon nuoto!

Alessandro Pilati
Presidente NAL





FOCUS Meteo Meduse





Switch to our mobile site