Passaporto biologico dell’atleta, il progetto pilota della FINA


Il 28 Luglio a Shanghai (Cina), il FINA Bureau ha approvato un progetto pilota per la creazione del “passaporto biologico dell’atleta” uno, lo strumento più avanzato nella lotta contro il doping nello sport.


Il “passaporto biologico dell’atleta” permette di realizzare uno studio longitudinale ed il profilo ematologico di ogni atleta, con l’obiettivo di rilevare se le manipolazioni di sangue sono fatte per portare una maggiore percentuale di ossigeno e quindi di mascherare qualsiasi assunzione di sostanze proibite.

Il Presidente della FINA, il Dr. Julio C. Maglione, commenta: “Con questo nuovo strumento, la FINA rimanere all’avanguardia nella lotta al doping nello sport. Negli ultimi anni abbiamo avuto un ruolo di primo piano in materia tra le Federazioni Internazionali e vogliamo continuare la nostra strategia di successo.
Seguendo il parere degli esperti su questi temi, la FINA è ha certamente preso la scelta giusta per rafforzare la battaglia contro gli imbroglioni
.”

Lascia un commento

Chiusa la Fanzine NAL

12 Aprile 2013 -

LA FANZINE NAL CHIUDE DEFINITIVAMENTE!


Dopo aver provato anche la via delle sottoscrizioni ed aver costatato che non vi sono i numeri per far sopravvivere la fanzine, NAL decide di chiuderla definitivamente.

Parte dei contenuti e delle aree tematiche proseguiranno ad esistere sul sito della società sportiva e consultabile solo per coloro che sono iscritti.

A nome dell'intero Staff ringrazio coloro che ci hanno appoggiato, seguito, criticato, dato spunti per migliorare e per provare a credere ad un progetto che valorizzi il movimento del nuoto in acque libere, a volte poco considerato da chi invece dovrebbe migliorarne il posizionamento e la notorietà.

Un arrivederci nelle acque della nostra penisola. Buon nuoto!

Alessandro Pilati
Presidente NAL





FOCUS Meteo Meduse





Switch to our mobile site