Intervista a Martina Grimaldi


Martina Grimaldi durante la premiazione della 10 km ai Mondiali di Roma 2009

Primo piano di Martina Grimaldi con la medaglia di bronzo della 10 km di Roma 2009

NAL ha intervistato Martina Grimaldi, recente medaglia di bronzo nella 10 chilometri ai Campionati Mondiali Roma 2009. Intervista realizzata grazie al contributo di Marco Panzarini


PERCHE HAI SCELTO IL NUOTO COME TUO SPORT?
Da sempre mi piace l’acqua e avendola potuta frequentare in ambienti “familiari” come le società sportive Arcoveggio e CN Uisp Bologna, alla quale appartengo da nove anni, non me ne sono più staccata…

COME SEI ARRIVATA AL NUOTO DI FONDO?
Me l’ha fatto conoscere Fabio Cuzzani, da sempre mio allenatore, che ha notato le mie caratteristiche di resistenza. Fin dalle prime convocazioni sono arrivati buoni risultati e così è stato facile appassionarsi

QUALI SONO STATE LE SENSAZIONI DURANTE LA GARA AI MONDIALI?
Si è trattato di una gara di nervi e concentrazione, con il continuo obiettivo di controllare le avversarie. Le condizioni del mare erano buone ed il fisico ha sempre risposto bene non facendomi sentire eccessivamente la fatica. Nel finale, la parte più difficile per come si era messa la gara, ho dovuto lottare per mantenere la posizione ed impedire il ritorno delle avversarie, in particolare la tedesca Maurer, sempre pericolosa.

QUALI SONO STATE LE SENSAZIONI DOPO LA MEDAGLIA?
Gioia immensa e, solo dopo qualche giorno, la consapevolezza dell’importanza del risultato ottenuto.

COS’E’ CAMBIATO DOPO IL SUCCESSO OTTENUTO?
In realtà nulla: sono sempre la stessa ragazza di prima, con la stessa mentalità, gli stessi amici ed impegni. Mi sono tuttavia resa conto di quanti mi abbiano seguito nei giorni dei Mondiali e di quanto affetto ricevo.

QUAL’E’ LA TUA CARTA VINCENTE IN GARA?
Sicuramente la capacità di restare concentrata sull’obiettivo per tutta la gara: è una necessità imprescindibile quella di non perdere mai il controllo di se stessi e di saper reagire nel modo giusto alle mosse delle avversarie, insomma è necessaria molta tattica…

QUANTE VOLTE E PER QUANTI KM LA SETTIMANA TI ALLENI?
Dipende dal periodo: si va da un minimo di 9 allenamenti ad un massimo di 12 allenamenti la settimana, per un chilometraggio settimanale massimo di oltre 90/100 km.

PRIVILEGI LE GARE IN MARE O IN LAGO? PERCHE?
Non ho preferenze tra mare e lago, purchè l’acqua sia fredda ed il campo di gara abbastanza calmo.

C’E’ UNA GARA O UN LUOGO (LAGO O MARE CHE SIA) DOVE NON VEDI L’ORA DI RITORNARE PER GAREGGIARE? PERCHE’?
Beh, ho un gran bel ricordo del bacino di Vienna, dove ho gareggiato nel 2007 vincendo la relativa tappa di Coppa del Mondo, che è stato il mio trampolino di lancio per i Giochi Olimpici di Pechino.
Un’altra bella location è stata quella di Dubrovnik, dove ho parteciato ai recenti Campionati Europei.

QUAL’E’ IL TUO OBIETTIVO PER IL FUTURO?
Partecipare ai Mondiali di specialità del 2010, che pare si terranno in Canada, e ai prossimi Europei di Budapest.

QUALI SONO LE TUE SPERANZE PER LA STAGIONE PROSSIMA?
Sono scaramantica e quindi non le confido a nessuno, neppure ai miei genitori.

SE UN GENITORE TI CHIEDESSE INFORMAZIONI SUL NUOTO E SULLE ACQUE LIBERE PER I PROPRI FIGLI, COSA GLI DIRESTI?
Gli consiglierei sicuramente di avvicinarli al nuoto perchè è una disciplina, che oltre a preparare adeguatamente il fisico, allena anche la mente alla concentrazione e all’impegno costante. Poi, il fatto di pensare alle acque libere, dipenderà dalle caratteristiche personali, ma questo si vedrà con il tempo…

QUALI CONSIGLI DARESTI AD UN GIOVANE CHE VUOLE AVVICINARSI AL NUOTO IN ACQUE LIBERE PER LA PRIMA VOLTA?
Le gare di nuoto di fondo, per chi partecipa più che per chi le guarda, sono avvincenti, piene di colpi bassi e richiedono la capacità di reggere per tanto tempo la tensione, quindi consiglierei di valutare bene queste cose se si ha intenzione di intraprendere un’attività agonistica in questa disciplina. Se invece ci si volesse avvicinare come ‘amatore’, non avrei dubbi e gli consiglierei di tuffarsi immediatamente in acqua e di godere delle belle sensazioni…

SCHEDA ATLETA

NOME: Martina Grimaldi
LUOGO E DATA DI NASCITA: Bologna 28-09-1988
SOCIETA’ DI APPARTENENZA: CN UISP Bologna
SPECIALITA’ NATATORIA: Nuoto di Fondo in Acque Libere
MIGLIOR RISULTATO IN CARRIERA: Bronzo ai Mondiali di Roma 2009 nella specialità della 10 Km
BREVE BIOGRAFIA SPORTIVA:
Ha iniziato a nuotare a 4 anni e l’attività agonistica inizia nel 1997.
La prima convocazione in Nazionale Juniores risale al 2005 per i Campionati Europei Juniores di Fondo a Bled, 5° classificata nella 5km.

Altri risultati importanti di Martina Grimaldi con la Nazionale Assoluta:

Campionati Europei Budapest 2006 5Km 6° classificata
Coppa LEN Milano 2007 10Km 6° classificata
Coppa del Mondo Vienna 2007 10Km 1° classificata
Coppa del Mondo Dubai 2008 10Km 3° classificata
Giochi Olimpici Pechino 2008 10Km 10° classificata
Campionati Europei Dubrovnik 2008 10Km 2° classificata – 25Km 4° classificata
Coppa Europa Piombino 2008 10km 2° classificata
Coppa Europa Sete(FRA) 2008 10km 3° classificata
Campionati Mondiali Roma 2009 10km 3° classificata – 25km 7° classificata

Campionati Italiani Assoluti di Nuoto di Fondo
Bracciano 2009 5km 1° classificata
Lerici 2009 10km 1° classificata
Formia 2009 25km 1° classificata

Campionati Italiani Assoluti in vasca
Invernali Genova 2009 400mx 3° classificata
Primaverili Riccione 2009 5000sl 2° classificata
Estivi Pescara 2009 1500sl 3° classificata

LEGGI LA SCHEDA ATLETA DI MARTINA GRIMALDI SU WIKIPEDIA.IT

1 Commenti

  1. amg scrive:

    Martina, una ragazza “acqua e sapone” :)
    ….a parte le battute, la vedo allenarsi in estate insieme agli altri del CN e devo dire che è una ragazza semplice e “a modo”, così si merita tutto quello che ha saputo costruirsi nel tempo! Brava Marty!!

Lascia un commento

Chiusa la Fanzine NAL

12 Aprile 2013 -

LA FANZINE NAL CHIUDE DEFINITIVAMENTE!


Dopo aver provato anche la via delle sottoscrizioni ed aver costatato che non vi sono i numeri per far sopravvivere la fanzine, NAL decide di chiuderla definitivamente.

Parte dei contenuti e delle aree tematiche proseguiranno ad esistere sul sito della società sportiva e consultabile solo per coloro che sono iscritti.

A nome dell'intero Staff ringrazio coloro che ci hanno appoggiato, seguito, criticato, dato spunti per migliorare e per provare a credere ad un progetto che valorizzi il movimento del nuoto in acque libere, a volte poco considerato da chi invece dovrebbe migliorarne il posizionamento e la notorietà.

Un arrivederci nelle acque della nostra penisola. Buon nuoto!

Alessandro Pilati
Presidente NAL





FOCUS Meteo Meduse





Switch to our mobile site