I quarantanni della Nutata Longa

Partenza della Nutata Longa 1972 (foto fanumfortunaenuoto.it)

La Nutata Longa è una delle competizioni italiane più longeve, si svolge a Fano (Pesaro Urbino) il primo fine settimana di Agosto ed è capace di richiamare ogni anno centinaia di appassionati provenienti da tutta Italia.

Nutata Longa 1972: atleti entrano in acqua (foto fanumfortunaenuoto.it)

La Nutata Longa è nata nel 1972 dall’idea di alcuni appassionati nuotatori, tra cui Edgardo Magini, Vladimiro Grinta, Vittorio Meletti, Gastone Occhialini e Pierluigi Piccinetti, decidendo di organizzare questa gara in mare per dare visibilità al nuoto nella propria città che all’epoca contava circa 50mila abitanti ma era ancora sprovvista di una piscina pubblica.

La prima edizione fu un successo, parteciparono ben 120 concorrenti che dimostrarono un entusiasmo genuino verso un’iniziativa che andava oltre alla gara, tanto da rappresentare un messaggio ben preciso per l’amministrazione locale.

Il pubblico sul molo che assistere alla Nutata Longa del 1972 (foto fanumfortunaenuoto.it)

Il percorso copriva la distanza che separa la spiaggia di Arzilla al molo del Lido di Fano. Solo qualche anno dopo, con il connubio tra gli organizzatori dell’Adriatico con quelli del Tirreno, la gara venne portata dalla distanza di 1200 metri a quello dell’attuale miglio marino, su un tragitto che si sviluppa parallelamente alla costa della città.

Con il passare degli anni questa manifestazione è diventata una vera e propria gara, le prime 22 edizioni furono aperte alla partecipazione dei soli atleti amatori, poi anche i master, mentre solo a patire dal 1994 poterono prendervi parte anche gli atleti agonisti.

Imbarcazioni di supporto alla Nutata Longa 1972 (foto fanumfortunaenuoto.it)

È lunga la lista degli atleti di alto livello che nell’arco delle varie edizioni hanno partecipato alla Nutata Longa, tra i quali si ricordano Edith Cigana (olimpionica di triathlon a Sydney 2000), campioni europei e mondiali master come Domenico Casolino, Luca Di Iacovo, Barbara Grillo, Dino Schorn, agonisti di prim’ordine come Gaia Naldini, Andrea Prayer, Silvia Revelant, Rodolfo Valenti, Olivier Vincenzetti e Simone Ruffini.

Gli atleti che hanno scritto più volte il proprio nome nell’albo d’oro della manifestazione sono Luca Di Iacovo con 8 vittorie ed Adriano Gradi autore di 5 successi, mentre tra le donne la più titolata è Susanna Celli con 8 allori seguita da Patrizia D’Ambrosio con 7.

Page 1 of 2 | Next page