I quarantanni della Nutata Longa


Partenza della Nutata Longa 1972 (foto fanumfortunaenuoto.it)

La Nutata Longa è una delle competizioni italiane più longeve, si svolge a Fano (Pesaro Urbino) il primo fine settimana di Agosto ed è capace di richiamare ogni anno centinaia di appassionati provenienti da tutta Italia.

Nutata Longa 1972: atleti entrano in acqua (foto fanumfortunaenuoto.it)

La Nutata Longa è nata nel 1972 dall’idea di alcuni appassionati nuotatori, tra cui Edgardo Magini, Vladimiro Grinta, Vittorio Meletti, Gastone Occhialini e Pierluigi Piccinetti, decidendo di organizzare questa gara in mare per dare visibilità al nuoto nella propria città che all’epoca contava circa 50mila abitanti ma era ancora sprovvista di una piscina pubblica.

La prima edizione fu un successo, parteciparono ben 120 concorrenti che dimostrarono un entusiasmo genuino verso un’iniziativa che andava oltre alla gara, tanto da rappresentare un messaggio ben preciso per l’amministrazione locale.

Il pubblico sul molo che assistere alla Nutata Longa del 1972 (foto fanumfortunaenuoto.it)

Il percorso copriva la distanza che separa la spiaggia di Arzilla al molo del Lido di Fano. Solo qualche anno dopo, con il connubio tra gli organizzatori dell’Adriatico con quelli del Tirreno, la gara venne portata dalla distanza di 1200 metri a quello dell’attuale miglio marino, su un tragitto che si sviluppa parallelamente alla costa della città.

Con il passare degli anni questa manifestazione è diventata una vera e propria gara, le prime 22 edizioni furono aperte alla partecipazione dei soli atleti amatori, poi anche i master, mentre solo a patire dal 1994 poterono prendervi parte anche gli atleti agonisti.

Imbarcazioni di supporto alla Nutata Longa 1972 (foto fanumfortunaenuoto.it)

È lunga la lista degli atleti di alto livello che nell’arco delle varie edizioni hanno partecipato alla Nutata Longa, tra i quali si ricordano Edith Cigana (olimpionica di triathlon a Sydney 2000), campioni europei e mondiali master come Domenico Casolino, Luca Di Iacovo, Barbara Grillo, Dino Schorn, agonisti di prim’ordine come Gaia Naldini, Andrea Prayer, Silvia Revelant, Rodolfo Valenti, Olivier Vincenzetti e Simone Ruffini.

Gli atleti che hanno scritto più volte il proprio nome nell’albo d’oro della manifestazione sono Luca Di Iacovo con 8 vittorie ed Adriano Gradi autore di 5 successi, mentre tra le donne la più titolata è Susanna Celli con 8 allori seguita da Patrizia D’Ambrosio con 7.

L'arrivo della Nutata Longa di una recente edizione (foto fanoinforma.it)

Nel 2012 la Nutata Longa è giunta alla 40ª edizione, organizzata dalla Fanum Fortunae Nuoto ha confermato il trend degli ultimi anni, con in acqua quasi 400 partenti, un numero di partecipanti oramai consueto per questo appuntamento in acque libere.

Anche se il rilevamento cronometro per le manifestazioni di nuoto in acque libere hanno un peso relativo, i migliori tempi cronometrici sono quelli di Gianni Fontanesi tra i maschi e di Barbara Grillo tra le femmine, rispettivamente con i tempi di 16m25s nell’edizione 2003 e 18m42s nell’edizione 2000.

—Commento Franco

Della Nutata Longa ricordo Giuseppe Spinaci e Susanna Celli che vinsero le prime edizioni, ma soprattutto gli amici d’avventura che adesso guardano gli altri nuotare.
Il mitico Dante Adanti, nuotatore che ci teneva ad arrivare sempre ultimo per ritirare il premio speciale, tanto che nessuno riusciva a fregarlo: quando qualcuno ormai festeggiava perché pensava d’aver conquistato l’ultimo posto, lui arrivava sornione ultimo degli ultimi.
Brenno Bruscantini, il Colonnello, fu un entusiasta promotore del nuoto in mare che in Adriatico fece pubblicità quanta e più ne facevamo noi in Tirreno.
Salvatore Terranova, il Maresciallo, amico e condomino di Bruscantini, che iniziò a nuotare grazie all’amico e cercò invano per anni di batterlo, ma l’invincibile “pelata” al traguardo di Brenno lo vide sempre alle sue spalle.
Colgo l’occasione per salutarli nella loro Ancona: i compagni nuotatori li ricordano con affetto anche se non nuotano più.

1 Commenti

  1. paris perini scrive:

    il prossimo anno cerchero’ di partecipare.
    inviatemi aggiornamenti sull’evento
    grazie

Lascia un commento

Chiusa la Fanzine NAL

12 Aprile 2013 -

LA FANZINE NAL CHIUDE DEFINITIVAMENTE!


Dopo aver provato anche la via delle sottoscrizioni ed aver costatato che non vi sono i numeri per far sopravvivere la fanzine, NAL decide di chiuderla definitivamente.

Parte dei contenuti e delle aree tematiche proseguiranno ad esistere sul sito della società sportiva e consultabile solo per coloro che sono iscritti.

A nome dell'intero Staff ringrazio coloro che ci hanno appoggiato, seguito, criticato, dato spunti per migliorare e per provare a credere ad un progetto che valorizzi il movimento del nuoto in acque libere, a volte poco considerato da chi invece dovrebbe migliorarne il posizionamento e la notorietà.

Un arrivederci nelle acque della nostra penisola. Buon nuoto!

Alessandro Pilati
Presidente NAL





FOCUS Meteo Meduse





Switch to our mobile site