Hernandarias – Parana 2010 dominata da Blaum e Geijo


Damián Blaum vince per la terza volta la Hernandarias-Paraná (foto unoentrerios.com.ar)

Domenica 7 Febbraio scorso si è svolta la terza tappa del FINA Grand Prix 2010, la maratona acquatica Hernandarias – Parana (Argentina), la più lunga al mondo con i suoi 88 chilometri di lunghezza. Nell’edizione 2010 vincono gli argentini Damian Blaum e Pilar Geijo.


Dopo 8h23m21s vince per la terza volta consecutiva l’argentino Damian Blaum (quarto alla Santa Fe dello scorso 31 Gennaio), che precede di poco il nuotatore tedesco Alexander Studzinski che tocca il traguardo in 8h23m23s, mentre terzo con quasi due minuti di ritardo arriva l’azzurro Rodolfo Valenti (Fiamme Oro Napoli) in 8h25m02s.

Da segnalare l’ottima condizione di Studzinski, secondo per la terza volta consecutiva nel FINA Grand Prix 2010, ottenuta dopo la gara a Rosario (Argentina) e quella a Santa Fe (Brasile).

Gli altri italiani in gara: quarto Andrea Volpini (Fiamme Oro) con il tempo di 8h28m53s76 e decimo Mauro Nappa (President Bologna) in 9h24m50s55.

Tra le donne, vince con un buon margine di sicurezza l’argentina Pilar Geijo in 8h34m22s (terza a Santa Fe), seconda la spagnola Esther Nunez Morera in 8h40m02s (vincitrice a Santa Fe e terza a Rosario) e terza l’australiana Shelley Clark in 8h43m36s (seconda a Santa Fe).

Tra le due atlete ritirate sulle otto partecipanti c’è l’unica italiana in gara, Nicoletta Simonazzi (President Bologna) per problemi fisici.

Il prossimo appuntamento è in Messico, a Sumidero Canyon il 17 Aprile 2010.

SCARICA IL DOCUMENTOSCARICA IL PDF DELLA CLASSIFICA E DEI RISULTATI MASCHILI
SCARICA IL DOCUMENTOSCARICA IL PDF DELLA CLASSIFICA E DEI RISULTATI FEMMINILI

2 Commenti

  1. Andrea scrive:

    Impresa considerevole per la distanza, per la durata …. ma i tempi dicono che hanno viaggiato a quasi 11km/h. Come e’ possibile? Se fosse vero io mi acconterei di saper nuotare per 8 ore, alla meta’ della loro velocita’.
    Unica spiegazione, che riesco a dare, e’ la presenza di forti correnti.
    Correggetimi se sbaglio!

    Non voglio togliere alla notizia il sensazionalismo ma preferisco vedere una Capri-Napoli in Italia, gara inferiore di circa 50km, che una 88km in Argentina. Se avessero percorso la distanza alla velocita’ delle gare normali le ore dovevano essere per lo meno 16-17 ore.
    Comunque complimenti ai concorrenti per il gesto atletico e per aver sfidato acque cosi’ impegnative.

  2. Editore scrive:

    Caro Andrea,
    sì, il percorso Hernandarias – Paraná si tiene con corrente a favore, permettendo così ai nuotatori di coprire una tale distanza in tempi relativamente più veloci. Questo non toglie la difficoltà dell’impresa.

Lascia un commento

Chiusa la Fanzine NAL

12 Aprile 2013 -

LA FANZINE NAL CHIUDE DEFINITIVAMENTE!


Dopo aver provato anche la via delle sottoscrizioni ed aver costatato che non vi sono i numeri per far sopravvivere la fanzine, NAL decide di chiuderla definitivamente.

Parte dei contenuti e delle aree tematiche proseguiranno ad esistere sul sito della società sportiva e consultabile solo per coloro che sono iscritti.

A nome dell'intero Staff ringrazio coloro che ci hanno appoggiato, seguito, criticato, dato spunti per migliorare e per provare a credere ad un progetto che valorizzi il movimento del nuoto in acque libere, a volte poco considerato da chi invece dovrebbe migliorarne il posizionamento e la notorietà.

Un arrivederci nelle acque della nostra penisola. Buon nuoto!

Alessandro Pilati
Presidente NAL





FOCUS Meteo Meduse





Switch to our mobile site