Croizon attraversa la Manica oltre i pronostici


Philippe Croizon mentre attraversa la Manica (foto coolpicturegallery.net)

Tra gli avvenimenti di nota del 2010 va sicuramente segnalata l’impresa del 42enne francese Philippe Croizon, che ha attraversato a nuoto la Manica con successo pur essendo privo di braccia e gambe.


Croizon nel 1994, a 26 anni, rimane privo di arti a seguito di un incidente domestico mentre lavorava sul tetto a causa dell”urto con un cavo dell’alta tensione da 2000 volt. Svegliato dal coma due mesi dopo non si diede per vinto: ex operaio metalmeccanico e paracadutista per hobby, dopo l’incidente scrisse un libro significativo dal titolo Ho deciso di vivere (Ed. Jean-Claude Gawsewitch).

Sabato 18 Settembre, dopo due anni d’allenamento per raggiungere l’obiettivo di completare la traversata e grazie all’ausilio di un boccaglio e due protesi alle gambe appositamente progettate, Coirzon si è tuffato in mare alle 8.00 di mattina a Folkestone (Inghilterra) e tocca terra francese a Wissant, vicino a Calais, alle 21,30.
Per coprire le 21 miglia (33,8 km), il francese ha impiegato poco più di 13 ore contro le 24 previste, nuotando ad una velocità di 3 km/ora contro i 5 km/ora di un nuotatore normodotato, diventando così il primo uomo con handicap fisico ad aver traversato la Manica.

Dopo la prova, stremato e felicissimo del successo, Coirzon ha affermato: “spero d’avere gettato un ponte per tutte le persone che versano nelle mie stesse condizioni. Con la moderna tecnologia, anche noi persone con handicap fisici possiamo conquistare grandi traguardi“.

VIDEO DELLA MSNBC.COM SULLA TRAVERSATA DI COIRZON

Lascia un commento

Chiusa la Fanzine NAL

12 Aprile 2013 -

LA FANZINE NAL CHIUDE DEFINITIVAMENTE!


Dopo aver provato anche la via delle sottoscrizioni ed aver costatato che non vi sono i numeri per far sopravvivere la fanzine, NAL decide di chiuderla definitivamente.

Parte dei contenuti e delle aree tematiche proseguiranno ad esistere sul sito della società sportiva e consultabile solo per coloro che sono iscritti.

A nome dell'intero Staff ringrazio coloro che ci hanno appoggiato, seguito, criticato, dato spunti per migliorare e per provare a credere ad un progetto che valorizzi il movimento del nuoto in acque libere, a volte poco considerato da chi invece dovrebbe migliorarne il posizionamento e la notorietà.

Un arrivederci nelle acque della nostra penisola. Buon nuoto!

Alessandro Pilati
Presidente NAL





FOCUS Meteo Meduse





Switch to our mobile site