Cole Classic


Alcuni partecipanti in coda prima della partenza alla Cole Classic 2011 (foto coleclassic.com)

La Cole Classic è il più famoso evento australiano di nuoto in acque libere che si tiene tutti gli anni dal 1982 a Manly vicino Sydney (Australia), al quale partecipano migliaia di appassionati.


La Cole Classic si svolge la prima Domenica di Febbraio su le due distanze di 1 – 2 K ed a differenza dalle prime edizioni dove si vantava d’essere la nuotata più prestigiosa di Sydney, oggi è riconosciuta come l’appuntamento annuale più longevo dell’Australia.

L’aspetto speciale di questa manifestazione è il numero di partecipanti, infatti l’edizione 2011 ha contato oltre 4100 persone che si sono tuffate ed hanno eseguito uno dei due tracciati in programma.
I partecipanti sono di tutte le età, agonisti ed amatori, come ad esempio l’81enne John Kelso ed il giovane di 9 anni Joe Purvis, sino ad arrivare alla medaglia Olimpica Andrew Lauterstein.

Tutti i partecipanti ricevono a fine della prova la medaglia di partecipazione, mentre per i vincitori di categoria e per chi ottiene i migliori piazzamenti c’è il famoso piatto della Cole Classic.

Il 2011 è un anno di novità per la manifestazione perché assieme al Sydney Morning Herald Sun Run (corsa di 6,45 K lungo la costa da Dee Why a Manly con 5000 partecipanti) entra a far parte di un fine settimana di sport e divertimento sulle spiagge della località, tanto da riuscire a raccogliere oltre 650mila dollari per più di 500 associazioni di beneficenza australiane, tra le quali la Manly Life Saving Club (associazione per la sicurezza delle persone in mare).

Tutto nacque grazie a Graham Cole, un appassionato nuotatore delle acque libere e body serfer, quando nel 1981 ritornò dalla trasferta con il proprio team dalle Hawaii per il Waikiki Roughwater (altro appuntamento di festa dello sport delle acque libere) e decise di realizzare un evento similare in ragione della forte cultura australiana di vivere la spiaggia.

Nel 1982 Graham scrisse: “l’evento non è una gara ma una sfida dove tutte le persone lanciano se stesse con il corpo e la mente a nuotare il mare su una distanza ragionevole.
Spero sarà un incentivo per impegnarsi nell’autodisciplina necessaria per stare in forma, avere fiducia nelle proprie capacità attraverso il nuoto, ottenere una propria soddisfazione per aver eseguito qualcosa che è forse leggermente sopra la media ed in fine ricevere un riconoscimento per quanto realizzato, come una medaglia od un attestato.

Nel 2008, con quasi 3mila partecipanti, non potendo essere più seguita ed organizzata dalla sola famiglia Cole, nasce la partnership con Fairfax Media, fornendo un aumento di risorse e competenze per garantire un evento duraturo (oltre 4500 partecipanti nel 2010) aiutando a raccogliere oltre 320mila dollari per opere di beneficenza in tutto il paese.

link esternoSito ufficiale della Cole Classic

Time Lapse, video di Lee Duguid

Lascia un commento

Categorie | Notizie

Chiusa la Fanzine NAL

12 Aprile 2013 -

LA FANZINE NAL CHIUDE DEFINITIVAMENTE!


Dopo aver provato anche la via delle sottoscrizioni ed aver costatato che non vi sono i numeri per far sopravvivere la fanzine, NAL decide di chiuderla definitivamente.

Parte dei contenuti e delle aree tematiche proseguiranno ad esistere sul sito della società sportiva e consultabile solo per coloro che sono iscritti.

A nome dell'intero Staff ringrazio coloro che ci hanno appoggiato, seguito, criticato, dato spunti per migliorare e per provare a credere ad un progetto che valorizzi il movimento del nuoto in acque libere, a volte poco considerato da chi invece dovrebbe migliorarne il posizionamento e la notorietà.

Un arrivederci nelle acque della nostra penisola. Buon nuoto!

Alessandro Pilati
Presidente NAL





FOCUS Meteo Meduse





Switch to our mobile site