Budapest 2010: Valerio Cleri si conferma e vince la 25K


Podio della 25K maschile agli europei di Budapest 2010, Valerio Cleri medaglia d'Oro (foto daylife.com)

Sabato 7 Agosto si è svolta nel lago di Balaton (Ungheria) la gara di gran fondo maschile sui 25 chilometi, penultimo appuntamento di nuoto in acque libere degli Europei di Budapest 2010, dove l’azzurro Valerio Cleri si conferma il migliore e vince.


La gara è stata tattica sin dall’inizio, a metà prova il gruppo era ancora compatto e fino alla fine sono state diverse le variazioni di ritmo per stancare gli avversari. In particolare Valerio Cleri, il grande favorito alla vigilia, è riuscito a rispondere ai diversi strappi imposti dagli altri atleti. L’azzurro riesce a rimanere nel gruppo di testa e tallonare il francese Bertrand Venturi sino all’ultima boa di virata, per poi aumentare di ritmo e arrivare al traguardo da solo.

Primo Cleri in 5h16’38″30, secondo e terzo i francesi Bertrand Venturi e Joanes Hedel, giunti rispettivamente in 5h16’54″70 e 5h18’57″60.
Gli altri italiani in gara: Edoardo Stochino quarto in 5h19’39″30 e settimo Andrea Bondanini in 5h19’55″00.

A fine gara Cleri commenta che “dopo la beffa nella 25 chilometri di Roberval, persa allo sprint con lo statunitense Meyer, ho condotto una gara più attenta, ottimizzando le risorse mentali e fisiche dopo tante gare in pochi giorni. Così ho seguito la lepre Venturi che ha fatto selezione; all’ultima boa, a circa 500 metri dall’arrivo, ho aumentato il ritmo della gambata e sono riuscito a superarlo di dieci metri.
Non avevo tante energie ed ero al centro dell’attenzione. Le altre squadre hanno provato a sfibrarmi con strappi continui quando eravamo in gruppo, ma me l’aspettavo e non ci sono cascato. E’ una medaglia importante
.”

Con questo successo Valerio Cleri conquista quattro medaglie in 19 giorni e settanta chilometri di gare in due contesti decisamente diversi l’uno dall’altro, acqua freddda ed ondosa nel lago St. Jean (Canada) e calda e torbida quella a Balaton.

Emanuele Sacchi, il tecnico federale che allena Cleri dal 2001, afferma: “quest’anno abbiamo cominciato a forzare i ritmi della preparazione solo a Febbraio, affinché Valerio recuperasse le energie psico-fisiche spese nel biennio che ci ha portato ai Giochi di Pechino e ai Mondiali di Roma.
Negli ultimi sei mesi ha nuotato almeno 120 chilometri a settimana, abbiano abbinato agli allenamenti in piscina, due sedute condizionali sulla forza, due di pre-atletismo e ginnastica posturale per prevenire problemi muscolari.
E’ stata un’ottima stagione di transizione, che ci ha indicato come perfezionare i programmi di avvicinamento ai Mondiali di Shangai che varranno come qualificazione olimpica.
Grande merito a Valerio, non si conquistano quattro medaglie in pochi giorni in situazioni ambientali tanto diverse se, oltre ad una buona preparazione, non si hanno la tempra del campione e l’inclinazione al sacrificio
.”

L’oro di questa gara porta a sette le medaglie vinte dalla nazionale italiana di fondo in questi Europei, un risultato storico che non era mai accaduto prima e, come afferma il CT della Nazionale Massimo Giuliani, la squadra azzurra dimostra d’essere la “più forte di sempre

Domenica 8 Agosto è in programma l’ultima prova di nuoto in acque libere, con la 25 chilometri femminile, dove scendono in campo Camilla Frediani, Federica Vitale e Martina Grimaldi.

Fonte: Federnuoto.it

SCARICA IL DOCUMENTOSCARICA I RISULTATI E LA CLASSIFICA DELLA 25K MASCHILE

Lascia un commento

Chiusa la Fanzine NAL

12 Aprile 2013 -

LA FANZINE NAL CHIUDE DEFINITIVAMENTE!


Dopo aver provato anche la via delle sottoscrizioni ed aver costatato che non vi sono i numeri per far sopravvivere la fanzine, NAL decide di chiuderla definitivamente.

Parte dei contenuti e delle aree tematiche proseguiranno ad esistere sul sito della società sportiva e consultabile solo per coloro che sono iscritti.

A nome dell'intero Staff ringrazio coloro che ci hanno appoggiato, seguito, criticato, dato spunti per migliorare e per provare a credere ad un progetto che valorizzi il movimento del nuoto in acque libere, a volte poco considerato da chi invece dovrebbe migliorarne il posizionamento e la notorietà.

Un arrivederci nelle acque della nostra penisola. Buon nuoto!

Alessandro Pilati
Presidente NAL





FOCUS Meteo Meduse





Switch to our mobile site