Antonio Sachner


Illustrazione della Traversata di Parigi con i tre italiani protagonisti (fonte La Domenica del Corriere – Numero 31 del 31 Luglio – 7 Agosto 1921)

Antonio Sachner nasce a Sampierdarena (GE) e nuotò per l’Aquilia di Laigueglia (SV), dove oggi si svolge una manifestazione in sua memoria: la Coppa Sachner.


Il nuotatore ligure fu il primo italiano ad utilizzare il crawl, grazie al quale vinse nel 1923 il titolo italiano nei 1500 stile libero.

Tra le sue vittorie più importanti:
- 1921 la Traversata della Senna (Parigi) davanti ai connazionali Costa e Bacigalupo
- 1923 il Campionato Italiano dei 1500 SL
- 1924 la Traversata di Genova (in 1 ora 31 minuti)
- 1924 il Miglio Marino di Sturla

Primo piano di Antonio Sachner

Primo piano di Antonio Sachner

Rimane famosa la vittoria della Traversata di Parigi sulla distanza di 7 km, impiegando 2 ore 11 minuti 50 secondi e precedendo in ordine Costa e Bacigalupo.
Il quarto giunse al traguardo con un distacco di quattro minuti.
Oltre ai tre italiani gareggiarono inglesi, francesi, belgi, americani ed olandesi.

CONTATTACI SE SEI A CONOSCENZA DI MAGGIORI INFORMAZIONI SU ANTONIO SACHNER

Lascia un commento

Categorie | Notizie, Protagonisti

Chiusa la Fanzine NAL

12 Aprile 2013 -

LA FANZINE NAL CHIUDE DEFINITIVAMENTE!


Dopo aver provato anche la via delle sottoscrizioni ed aver costatato che non vi sono i numeri per far sopravvivere la fanzine, NAL decide di chiuderla definitivamente.

Parte dei contenuti e delle aree tematiche proseguiranno ad esistere sul sito della società sportiva e consultabile solo per coloro che sono iscritti.

A nome dell'intero Staff ringrazio coloro che ci hanno appoggiato, seguito, criticato, dato spunti per migliorare e per provare a credere ad un progetto che valorizzi il movimento del nuoto in acque libere, a volte poco considerato da chi invece dovrebbe migliorarne il posizionamento e la notorietà.

Un arrivederci nelle acque della nostra penisola. Buon nuoto!

Alessandro Pilati
Presidente NAL





FOCUS Meteo Meduse





Switch to our mobile site