Le prime gare in acque libere dal 1975


Roberto Olmi vincitore della XII Traversata di Chiavari (foto Franco Lo Cascio)

Roberto Olmi vincitore della XII Traversata di Chiavari (foto Franco Lo Cascio)

Dal 1975, quando si ripresero ad organizzare le competizioni di nuoto in acque libere, le classifiche si stilavano uniche con la sola divisione tra i nuotatori amatori da quelli agonisti, usando la “formula Ennio Mainardi”:


(tempo del primo arrivato : tempo di ogni altro concorrente) x coefficiente di difficoltà

Il coefficiente di difficoltà variava in base alle condizioni meteo marine, come ad esempio il mare grosso o la corrente contraria.

Nei primi anni le battaglie per il primo posto vedevano la supremazia del milanese Gianni Verga e del genovese Giorgio Mangiarotti, anche se nove volte su dieci il ligure aveva la meglio sul lombardo.

Franco Lo Cascio ricorda un aneddoto al Quatriglio di Moneglia nel Settembre del 1980, dove Gianni Verga non era presente e sin dalle prime bracciate Giorgio Mangiarotti prese il largo come da pronostico. Dietro seguivano Franco Lo Cascio, Vittorio De Salsi e Pino Vallarino.
Alla virata della Pria Stella con direzione di ritorno, il gruppetto incredulo recuperò e riprese Mangiarotti, con Lo Cascio in testa a fare il ritmo. Dietro seguiva De Salsi che teneva la posizione anche nelle accelerazioni di ritmo degli ultimi 400 metri, approfittando però dello sprint finale per superare l’amico Lo Cascio negli ultimi dieci metri all’arrivo e vincere la gara. A seguire arrivarono Vallarino e Mangiarotti.
«Che gara, non me la scorderò mai!» afferma oggi Franco Lo Cascio e prosegue che «con il senno del poi, Mangiarotti si divertiva a nuotate e battere Verga solo per “goliardia”, tanto che quel giorno al Quatriglio di Moneglia non essendoci il suo amico e rivale decise da Gran Signore di non vincere».

In quei primi anni era consueto che i nuotatori di fondo si incontrassero e sfidassero negli appuntamenti in vasca. Tra queste si ricorda il VI Raduno Master svoltosi a Sturla nel 1980 e dichiarato “pomposamente” dagli atleti il 1° Campionato Italiano Master. In quell’occasione c’erano tutti i master di allora e che fanno parte della storia del nuoto e delle acque libere italiane. Tra i presenti Alberto Castagnetti che sulla distanza dei 200 sl vince con un tempo strepitoso di 2’10″90.
SCARICA LA CLASSIFICA DEL RADUNO MASTER DI STURLA 1980

Le prime gare di Federazione delle acque libere riprendono nel 1986 con il Grand Prix di Fondo e Gran Fondo, dove il movimento inizia a crescere sino ad oggi.
SCARICA LA CLASSIFICA FINALE DEL GRAND PRIX 1986

Si ringrazia Franco Lo Cascio per il contributo

Lascia un commento

Chiusa la Fanzine NAL

12 Aprile 2013 -

LA FANZINE NAL CHIUDE DEFINITIVAMENTE!


Dopo aver provato anche la via delle sottoscrizioni ed aver costatato che non vi sono i numeri per far sopravvivere la fanzine, NAL decide di chiuderla definitivamente.

Parte dei contenuti e delle aree tematiche proseguiranno ad esistere sul sito della società sportiva e consultabile solo per coloro che sono iscritti.

A nome dell'intero Staff ringrazio coloro che ci hanno appoggiato, seguito, criticato, dato spunti per migliorare e per provare a credere ad un progetto che valorizzi il movimento del nuoto in acque libere, a volte poco considerato da chi invece dovrebbe migliorarne il posizionamento e la notorietà.

Un arrivederci nelle acque della nostra penisola. Buon nuoto!

Alessandro Pilati
Presidente NAL





FOCUS Meteo Meduse





Switch to our mobile site