Da Aqua Sphere il nuovo occhialino Kayenne, concentrato di design e tecnologia


Occhialini Aqua Sphere Kayenne

L’occhialino Kayenne sembra nascere proprio per il nuoto in acque libere e si caratterizza per la visuale di 180 gradi, la struttura morbida completamente realizzata in Softeril, il trattamento antiappannante ed antigraffio sulle lenti e capaci di proteggere dai raggi UVA ed UVB.


Prime considerazioni
Il Kayenne è venduto in una confezione rigida bicolore, molto versatile per proteggerli quando li si ripone, a tutto vantaggio della vita del prodotto. Il profilo dei Kayenne è idrodinamico, il design sfaccettato e la struttura morbida. La fibbia monotasto a pressione Quick-Fit consente una veloce e comoda regolazione del cinturino.
Il modello che abbiamo provato ha la lente “dark”, utile per ridurre l’intensità della luce esterna. Le altre colorazioni disponibili delle lenti sono trasparenti e blu.

Prova in acqua
Gli occhialini Kayenne vestono molto bene la zona oculare, si sente la morbidezza del materiale e si nota immediatamente l’ampia visuale grazie al largo profilo delle lenti. Durante la nuotata l’occhialino rimane saldamente ancorato al viso, la lente non si appanna e si ha una visione panoramica, con particolare vantaggio di quella laterale e la luce viene attenuata con successo. La sensazione provata durante l’utilizzo è senza dubbio molto positiva. Il Kayenne è quindi un prodotto adatto principalmente per il nuoto in acque libere ma che non disdegna l’uso in piscina.

Aquasphere Kayenne Occhialino - Goggle

Suggerimenti
Non umidificare l’interno delle lenti od utilizzare prodotti antiappannamento perché gli occhialini Kayenne sono già trattati ottimamente per ridurre l’effetto fogging, essendo poco sensibili alle variazioni di temperatura. Tali prodotti potrebbero rendersi necessari dopo un utilizzo prolungato nel tempo dell’occhialino.

Conclusioni
L’occhialino Kayenne è sicuramente un prodotto con un ottimo rapporto prezzo/qualità. Rispetto ai concorrenti il costo è quasi della metà, ma mantiene un alto livello prestazionale anche in condizioni difficili. Il design è studiato per durare nel tempo ed ha un accattivante silhouette retrò dagli aggressivi dettagli.

I nuovi materiale di Aqua Sphere per il nuoto

Il Softeril è un materiale anallergico, privo di sostanze nocive, morbido, confortevole, indeformabile, insensibile alle variazioni di temperatura, utilizzato per la realizzazione dei corpi di maschere e occhiali. Non invecchia e quindi mantiene queste caratteristiche inalterate nel tempo. Il Plexisol è un materiale 10 volte più resistente del vetro e 100 volte più leggero. Il Plexisol utilizzato per le lenti è ultra durevole e non genera distorsioni.
Latex Free, tutti i prodotti Aqua Sphere sono ipoallergici e latex free per la protezione degli occhi.

Tabella di valutazione

Qualità star-5

Voto medio 4,25 su 5

Design star-4
Prestazione star-4
Prezzo star-5

7 Commenti

  1. Lucia scrive:

    Sono degli occhialini aggressivi! Consigliabile per la buona visibilità e perché indossati sono comodissimi. Le preferisco in mare rispetto alla piscina. Bianchi sono proprio belli.

  2. francesco scrive:

    sono interessto a questi occhialinikayenne,sono di sapri-sa- in quale negozio li posso coprare? avete un numero telefonico per ordinarli?sono stupendi,io sono un nuotatore di fondo.

  3. Editore scrive:

    Caro Francesco,
    puoi contattare direttamente Aqua Sphare oppure verificare la lista dei rivenditori Campani consultabile con il motore di ricerca sul sito, inserendo il codice di avviamento postare della tua zona.
    Buon nuoto

    Staff NAL

  4. Salvo scrive:

    Ce li ho. Sono fantastici per comodità e design. L’unica cosa…dopo 2 volte che li ho utilizzati le lenti a secco si sono leggermente opacizzate. Credo sia calcare dell’acqua di casa quando li sciacquo. A tal proposito…sapete come possono eliminare il calcare ?

    Ciao.

  5. Editore scrive:

    Caro Salvo,

    si consiglia di non utilizzare detergenti od antiappananti sulle lenti degli occhialini, evitando che si rovini lo strato protettivo delle lenti stesse dall’appanamento e dall’acqua, in particolar modo all’interno degli occhialini stessi per evitare anche eventuali irritazioni del viso nella zona oculare ed agli occhi.
    In genere per lavarli bene dopo l’uso in mare, si consiglia di sciaccuarli come per le mute, con acqua corrente fredda e semmai lasciati qualche minuto a mollo nell’acqua dolce, così d’essere certi di eliminare qualsiasi rimanenza di sale.

    Nel tuo caso, pare strano che il solo lavaggio con acqua corrente abbia opacizzato le lenti. Necessiterebbe verificare se indossate in acqua la visibilità rimane ottimale o risulta peggiorata, ad esempio come se si vedesse “appannati”.

    Dalle indicazioni nel tuo commento non possiamo evincere molto di più, se non delle ipotesi che crerebbero solamente confusione.

    Semmai, scrivici ulteriori informazioni: dove li hai usati, quali operazioni attui quando smetti di usarli e dove/come li riponi.

    Buon nuoto!

    Staff NAL

  6. Salvo scrive:

    Li ho usati in piscina. Li indosso bagnandoli nell’acqua della piscina stessa senza mai toccate le lenti con le dita. Dopo l’utilizzo li sciacquo a casa con acqua dolce e, senza mai toccare le lenti, li rimetto ad asciugare (in bagno, appesi al rubinetto della vasca). Una volta asciutti li rimetto nella loro custodia originale.

    Risultato: credo che rimanga del calcare sulle lenti così come rimane su tutti gli oggetti casa a contatto con l’acqua dolce di casa (bicchieri, lavandini, etc etc).
    E mi chiedo, come posso toglierlo? Alcuni amici miei usano per gli “svedesi” il viacal ma credo che sia troppo aggressivo sui kayenne.

    Saluti e grazie.

  7. Editore scrive:

    Caro Salvo,
    un prodotto come quello che usano i tuoi amici è decisamente sconsigliato perché molto aggressivo, tende a seccare e compromettere il silicone, non meno deteriora il trattamento delle lenti.
    Se nell’acqua di casa riscontri così tanto calcare, prova a risciacquare gli occhialini direttamente in piscina quando hai finito di nuotare. Possiamo immaginare che ci sia un lavandino nell’impianto dove ti alleni, così puoi verificare l’eventuale differenza.
    Se invece desideri optare per un prodotto, è sempre meglio scegliere qualcosa affine all’ottica: ci sono dei prodotti specifici per la pulizia delle lenti plastiche, sono atossici e non sono aggressivi, così non costituiscono pericolo al contatto con gli occhi e non deteriorarono le lenti. Prova a consultare il tuo ottico di fiducia, vedrai che troverai quanto possa servirti. Tieni in considerazione però, che una scelta di questo tipo, pur risolvendo il problema che segnali, non ti garantisce che l’occhialino possa mantenere inalterato tutte le sue qualità.

    Alessandro – NAL

Lascia un commento

Chiusa la Fanzine NAL

12 Aprile 2013 -

LA FANZINE NAL CHIUDE DEFINITIVAMENTE!


Dopo aver provato anche la via delle sottoscrizioni ed aver costatato che non vi sono i numeri per far sopravvivere la fanzine, NAL decide di chiuderla definitivamente.

Parte dei contenuti e delle aree tematiche proseguiranno ad esistere sul sito della società sportiva e consultabile solo per coloro che sono iscritti.

A nome dell'intero Staff ringrazio coloro che ci hanno appoggiato, seguito, criticato, dato spunti per migliorare e per provare a credere ad un progetto che valorizzi il movimento del nuoto in acque libere, a volte poco considerato da chi invece dovrebbe migliorarne il posizionamento e la notorietà.

Un arrivederci nelle acque della nostra penisola. Buon nuoto!

Alessandro Pilati
Presidente NAL





FOCUS Meteo Meduse





Switch to our mobile site