FIN: Risultati Mezzo Fondo 2009



MAGGIO
4° Trofeo Costa Maremmana | GROSSETO

GIUGNO
3° Trofeo Monte di Procida | NAPOLI
1° Trofeo Golfo di Miseno | NAPOLIPUNTI NON ASSEGNATI (DISTANZA INFERIORE ALLA DISTANZA MINIMA)
1° Trofeo Città di Pozzuoli | NAPOLI
3° Trofeo Città di Monfalcone | GORIZIA
Le prime perle della Costiera Amalfitana – 2° Memorial Giuseppe Lamberti | VIETRI SUL MARE (SALERNO)
1° Memorial Giovanna Martinelli | ISOLA DEL GIGLIO
1° Traversata di San Vito | BARI
Lingerman Swim Cup Tarzo | VENEZIA
Campionati Italiani Assoluti di Categoria 3 e 5 Km | MILANO
Lingerman Swim Cup Jesolo | VENEZIA
Trasimeno 2009 | CASTIGLIONE DEL LAGO (PERUGIA)
VIII° Meeting Xifonio Augusta | SIRACUSA
Meeting Blu In Torvajanica 2009 | ROMA

LUGLIO
Challange Cavi – Sestri, Trofeo delle Regioni | SESTRI LEVANTE (GENOVA)
XV Trofeo Riviera di Trieste | TRIESTE
Punta Tresino Nuota | SALERNO
39° Trofeo “Terzo Darsena” | ANZIO (ROMA)
Amalfi Nuota 2009 | AMALFI (SALERNO)
14° Trofeo Bisanzio Nuota | PUNTA MARINA (RAVENNA)
Traversta del Caimano 2009 | SCAURI (LATINA)
Campionati Italiani FIN Mezzo Fondo Master 2009 | LAGO DI SCANNO (AQUILA)
Trittico Natatorio San Terenzino – 1^ prova | SAN TERENZO (LA SPEZIA)
Miglio del Passetto 2009 | ANCONA
31a Traversata Molo Rotonda | SENIGALLIA (ANCONA)
5° Miglio Marino Sorese | SORI (GENOVA)
Trofeo Gianni Gambi 2009| RAVENNA
Porto Recanati 2009 | PORTO RECANATI (MACERATA)
3° Trofeo Banca Nuova Iron Team Palermo | PALERMO
2° Trofeo di Nuoto Punta Alice | CIRO’ MARINA (CROTONE)
12° Traversata di Serapo | GAETA (LATINA)

AGOSTO
1° Trofeo Città di Sabaudia | SABAUDIA (LATINA)
38° Nutata Longa | FANO (PESARO)
3° Trofeo “Onda Azzurra” | VILLA SAN GIOVANNI (REGGIO CALABRIA)
Lago di Nemi 2009 | NEMI (ROMA)
6° Trofeo Ilenia Spanò | POLICORO (MATERA)
6° Trofeo Mangialardi | POLICORO (MATERA)
6° Trofeo Nuoto&Peperoncino | POLICORO (MATERA)
Memorial Salvo Bonello 2009 | PALERMO
21° Trofeo “Lago di Caldonazzo” | CALDONAZZO (TRENTO)

SETTEMBRE
3° Trofeo “Piero Ciancimino | PALERMO
3° Trofeo Golfo di Baia | BACOLI (NAPOLI)
Una nuotata a Genova | GENOVA
Coppa Sicilia – Seconda prova | FAVIGNANA (TRAPANI)
Trittico Natatorio San Terenzino – 3^ prova | SAN TERENZO (LA SPEZIA)
Coppa Sicilia – Quarta prova | FAVIGNANA (TRAPANI)
Cagliari – Poetto 2009, Mezzo Fondo | CAGLIARI
66° Miglio Marino | STURLA (GENOVA)
1° Trofeo Pozzillo Acinuoto | RIVIERA DI POZZILLO (CATANIA)
2° Trofeo del Granducato di Toscana | CASTIGLIONE DELLA PESCAIA (GROSSETO)
Baia del Silenzio | SESTRI LEVANTE (GENOVA)
Traversata di Chiavari | GENOVA

OTTOBRE
1° Trofeo Lungomare Tremoli | AVOLA (SIRACUSA)

29 Commenti

  1. marco scrive:

    Non capisco come mai si siano potute inserire due gare di Mezzo Fondo all’ultimo istante, mi riferisco ai trofei di Pozzillo e di Tremoli in Sicilia.
    Le gare in acque libere hanno un calendario definito dal mese di Maggio, non mi sembra corretto che in 3 giorni si organizzino delle gare soltanto per pochi intimi.
    La scarsa partecipazione degli atleti, solo in 23, la dice lunga su quanti non lo hanno saputo per tempo o non si sono potuti organizzare.
    Evidentemente si doveva favorire qualcuno!!!!
    Distinti Saluti

  2. Editore scrive:

    Caro Marco,
    se lo chiede anche NAL come mai sia possibile inserire a fine stagione due gare in calendario e quale senso possa avere, ma la risposta non spetta a noi atleti ma semmai alla FIN.
    Buon nuoto

  3. pippo nicosia scrive:

    per favore non fate disinformazione!!!le gare menzionate sono solo state posticipate come del resto è successo a chiavari ed a castiglione della pescaia!:1)acicastello mezzofondo dal 18 al 20 settembre;2)avola dal 20 al 27 settembre…anzi questa, per le avverse condizioni marine ,è stata (spero!!!)ulteriormente spostata al 04 ottobre …perchè non vi fate anche voi piu’ di mille chilometri per parteciparvi?come ha fatto una mia atleta (andaloro ilenia)al miglio di genova per poter completare il circuito nazionale?Vi aspettiamoin gran numero per farVi conoscere effettivamente la famosa ospitalita’ siciliana… ciao a tutti pippo nicosia

  4. Flavia scrive:

    Ciao, posso considerare la classifica M45 mezzofondo definitiva?

  5. Editore scrive:

    Non sono ancora definitive purtroppo perchè la classifica non è ancora chiusa. Le prime cinque posizioni ad oggi sono:
    MEDORI FLAVIA 85
    VINCENZI SONIA 76
    NANNI SILVIA 66
    BACCIGLIERI ROBERTA 65
    IANNIELLO LUCIA 53

  6. Giada scrive:

    Ho il calendario ufficiale delle gare in acque libere e quella di Avola è presente solo in una delle prime pagine, ma non esistono dettagli e informazioni, nulla, nemmeno chi contattare per iscriversi …lì è indicata come una 3 km.
    L’altra gara, di Riviera di Pozzillo, non è nemmeno segnalata!!!
    Non mi sembra un comportamento corretto …unica giustificazione che sia uscito un calendario aggiornato successivamente……!!!???

  7. Editore scrive:

    Cara Giada,
    con probabilità non hai scaricato il calendario aggiornato della Federnuoto, dove vengono riportate le due competizioni di Avola e di Riviera di Pozzillo, con tanto di riferimenti per contattare i referenti. Inoltre, nel Calendario FIN Mezzo Fondo 2009 che NAL ha pubblicato puoi trovare i link alle schede delle due gare.

  8. Giada scrive:

    Ecco spiegato tutto! Grazie
    Però strano che abbiano aggiunto una nuova gara con chilometraggio inferiore al limite richiesto…

  9. Editore scrive:

    Il limite richiesto della FIN per le gare di mezzo fondo e sì superiore a quello indicato nella scheda della competizione di Avola, anche se l’Articolo 1 del Circuito individuale di Mezzofondo menziona che “[...] non verrà altresì assegnato punteggio a manifestazioni che vengano per qualsiasi motivo accorciate sotto la distanza di 1.5 km [...]. Di conseguenza i punteggi assegnati alla gara di Avola saranno regolametari.

  10. ester scrive:

    Sempre sulle gare di Avola e di Pozzillo volevo dire comunque agli organizzatori che si sarebbero dovuti preoccupare di informare meglio, così come si è soliti fare, attraverso una adeguata pubblicizzazione degli avvenimenti sui siti come il vostro.
    Sul vostro sito, e qui sono in accordo con Giada le due gare come per incanto sono apparse 3-4 giorni (il 16 o il 17 Settembre) prima della data della partenza, i link a cui vi riferite sono peraltro confusi e riportano per le 2 gare di mezzofondo lo stesso giorno di partenza il 20 Settembre e come termine ultimo di iscrizione giorno uno Settembre!?
    La gara di Pozzillo è stata disputata il 20 Settembre ad Acicastello come da loncandina e non a Pozzillo, con una variazione che non tutti sapevano e che sebbene di pochi chilometri di distanza ha sicuramente creato dei disagi. Qualcuno lo ha saputo il giorno stesso della gara e sul posto.
    Inoltre, di norma dopo 2-3 giorni si sanno i risultati ma, per questa gara sono stati pubblicati il 5 Ottobre.

    Per quanto riguarda la gara di Avola, si poteva informare attraverso i siti competenti che la data era rinviata dal 20 Settembre (secondo locandina) al 27 Settembre e poi successivamente 4 Ottobre. Quando si posticiano le gare, come è accaduto per il Granducato di Toscana si prolungano i tempi per l’iscrizione, permettendo ad altri atleti di potersi aggiungere alla lista degli iscritti, peraltro striminzita quella finale dato che hanno partecipato soltanto in 11 persone!
    In pratica non mi è sembrato che ci sia stata un’adeguata volontà di informazione ed anche l’esiguo numero dei partecipanti lo testimonia. Il numero dei partecipanti è importante perchè le classifiche di tutte le categorie agoniste vengono distinte per assoluti (maschi e femmine), quando ci sono pochi atleti è facile piazzarsi ai primi posti ottenendo maggiori punteggi.

    Chi ha partecipato nel pieno delle manifestazioni estive (affrontando sacrifici) ha concorso con un cospicuo numero di atleti risultando in definitiva penalizzato rispetto a quanti hanno avuto la “fortuna” di poter partecipare a gare con pochi. Una cosa è partecipare a gare con 100 e più atleti una cosa è partecipare in 11 non vi pare?
    Non vi sembra che ci sia qualcosa di strano in tutto questo?

    Vi ringrazio di avermi dato la possibiltà di esprimere il mio disappunto.
    Ester

  11. Editore scrive:

    Caro Ester,
    NAL non fa distinzioni tra un evento ed un altro, che sia parte di un circuito o che non lo sia. La Redazione ha pubblicato ed aggiornato le schede tecniche delle competizioni di Avola e Pozzillo appena ha avuto modo di reperire le informazioni utili. Purtoppo non abbiamo trovato alcuna fonte che ci desse maggiori notizie di quelle da noi riportate, il che ce ne dispiace ma cosa possiamo farci se pur contattando gli Organizzatori non riceviamo risposta?

    Riguardo i risultati delle due gare vale lo stesso discorso appena fatto. In questo caso sono stati pubblicati su Nuotomaster solamente nelle ultime ore e la Redazione di NAL ha fatto il possibile per metterle a disposizione ai suoi lettori nel più breve tempo possibile.

    Infine, NAL fa notare che partecipare ad una competizione con pochi atleti della propria categoria potrà sì consentire un miglior piazzamento finale nella gara stessa, forse anche la possibilità di portarsi a casa una coppa o medaglia ma, a valore di classfica generale del campionato si acquisiscono pochi ed a volte inutili punti che non pemettono avanzamenti di nota.

    Grazie per la tua testimonianza e buon nuoto

  12. ester scrive:

    Gentile editore non intendevo colpevolizzare NAL sull’accaduto, le mie perplessità riguardavano l’organizzazione.
    Quanto al numero degli atleti forse non mi sono spiegata e lo farò con un esempio: se 2 atleti partecipano ad una gara il primo prende 70 punti e il secondo 60, invece se i partecipanti sono in numero maggiore le probabilità di arrivare ai primi posti sono inferiori ed il 7° prende ad esempio 42 punti, l’8° 39 e così via; non mi sembra che le differenze rappresentino “punti inutili” ai fini di una classifica generale.
    Grazie e buon lavoro, Ester

  13. Marco scrive:

    Visto le note pubblicate desidero fare un commento sulla gara di Avola a cui ha partecipato mia figlia.
    Purtroppo questa è stata la prima edizione della gara e probabilmente gli organizzatori hanno pagato la loro scarsa esperienza.
    Guardando lo sforzo fatto dagli organizzatori, location veramente bella ed accogliente, premiazione quasi unica in termine di coppe e gadget, un ricco buffet finale (potevano accogliere e premiare fino a circa 100 atleti) e tanta gentilezza e cortesia penso che i più penalizzati siano stati proprio loro e quindi mi dispiace leggere queste note in cui si pensa a stranezze o altro che alla fine comunque tendono solo a penalizzare gli atleti che hanno partecipato.
    Cordiali saluti, Marco

  14. Editore scrive:

    Ester, entrambi consideravamo due tipologie di punteggio totalmente diverse tra loro, come quelle adottate per gli agonisti e quelle per i master :P
    Nei master i punti si acquisiscono in proporzione al numero di avversari della propria categoria presenti in gara, quindi di norma è svantaggioso trovarsi in gara pochi contendenti.
    Diversa cosa avviene per gli atleti agonisti, qui NAL concorda sulla posizione di vantaggio quando ci si trova in acqua con pochi avversari.

    Per i problemi riscontrati con alcuni organizzatori, pensiamo siano emersi in buona fede e non studiati a tavolino, nella speranza che le lacune di questa stagione siano da stimolo per migliorare il prossimo campionato.

  15. ester scrive:

    Concordo sulla la buona fede degli organizzatori, ci tenevo comunque a fare notare certe cose affinchè il prossimo anno ci sia maggiore attenzione
    Grazie ancora, Ester

  16. Rosario scrive:

    Sono il papà di una atleta che ha gareggiato ad Avola e che ha anche fatto la gara come master, luogo incantevole ed organizzatori meravigliosi , faccio notare che mia figlia non aveva bisogno di fare nessun punteggio in quanto aveva gia’ fatto 9 gare di fondo e 9 di mezzo fondo.
    Siamo andati li per ben due volte, la settimana prima, rimandata per mare mosso e la settimana successiva, ma non per fare punti, quando il mare e’ una passione si gareggia e basta, indipendentemente dal numero degli iscritti , un’atleta agonista o master che sia ,non va a fare punti ,prima di tutto si diverte, sta insieme per trascorrere una domenica diversa . Per essere corretti il calendario della federazione portava queste due gare Pozzillo ed Avola al momento della pubbicazione.
    Consiglio per l’anno prossimo di venire in Sicilia per fare queste gare :
    Augusta 3 Km + Siracusa Plemmirio 5 Km + Acicastello 5Km + Pozzillo 2 Km + Avola 2 Km , scenari veramente belli ed un mare da favola.

  17. pippo nicosia scrive:

    LE GARE MENZIONATE ERANO GIA’ DA TEMPO PROGRAMMATE E QUINDI NON E’ VERO CHE SONO STATE AGGIUNTE ALL’ULTIMO MOMENTO PER FAVORIRE CHICCHESIA COME RIFERISCE UN VOSTRO INTERLOCUTORE AL QUALE VOI AVETE DATO CREDITO…E’ CHIARO ADESSO? COMUNQUE VIVA IL MARE A QUALSIASI LATITUDINE SI TROVI…E POI …CON CHI HO IL PIACERE DI PARLARE? IO MI SONO FIRMATO CON NOME E COGNOME…CIAO A TUTTI …PIPPO NICOSIA

    MA PENSATE VERAMENTE CHE IO ABBIA SEMPRE IL TEMPO DI CONSULTARE IL VOSTRO SITO?ED ALLORA DOVEVATE SOLO AVERE UN PO’ DI PAZIENZA…COMUNQUE VI AVEVO GIA’ MANDATO UNA RISPOSTA SULLA VOSTRA MAIL,CHE POTETE TRANQUILLAMENTE PUBBLICARE QUI…CIAO A TUTTI PIPPO NICOSIA

  18. Editore scrive:

    Caro Pippo,

    NAL vuole essere una cassa di risonanza di chi è appassionato ed attratto dalle acque libere e consente di dare indistintamente voce ai propri lettori a patto che non usino modi e termini offensivi.

    I commenti pubblicati dei lettori di NAL hanno quindi per la Redazione uno scopo di stimolare una discussione costruttiva e di far crescere un movimento.
    Nel caso da Lei lamentato penso che l’interlocutore sia in buona fede e non abbia alcun interesse malizioso. Mi dispiace se Lei si è offeso e ci scrive in maniera secca, non è di certo il nostro intento quello di dar noia ai nostri lettori. Leggendo i commenti in merito ad Avola non mi pare che si dia disinformazione.

    NAL ha seguito lo sviluppo del Calendario gare sin da Marzo 2009 e non ha reperito informazioni di base della competizione di Avola se non nella seconda metà di campionato.
    Non che il caso ci interessi più di tanto, visto che NAL ha una funzione informativa totalmente gratuita e super partes, a dispetto di altre testate del settore.

    Come Redazione mi rammarico che, pur avendo tentato di contattare i Responsabili della competizione, non abbiamo mai ricevuto informazioni utili sulla gara e nemmeno aggiornamenti, come lo slittamento di data. Collaborazione invece avuta felicemente con la quasi totalità degli organizzatori del Circuito Nazionale.

    Se vorrà confrontarsi con gli altri lettori di NAL, La invitiamo a postare le sue idee nello spazio commenti degli articoli e saremo felici di dar voce alle Sue opinioni.

    Grazie per averci contattati e buon nuoto.

  19. pippo nicosia scrive:

    Caro Marco,
    se lo chiede anche NAL come mai sia possibile inserire a fine stagione due gare in calendario e quale senso possa avere, ma la risposta non spetta a noi atleti ma semmai alla FIN.
    Buon nuoto
    QUESTA E’ DISINFORMAZIONE!!!

  20. marco scrive:

    Mi presento, sono marco alabiso di Palermo papà di marta che da 2 anni partecipa al campionato in acque libere, per chiarezza ester castiglione (l’altra interlocutrice),anche lei appassionata, è sorella di madre di marta. Sig. pippo nicosia non credo sia importante l’identificazione degli interlocutori per rendere note alcune lacune organizzative e le relative ripercussioni che queste possono avere. Ma di cosa dobbiamo avere paura? di segnalare qualcosa agli appassionati , attraverso NAL che ci da la possibilità attraverso il nostro contributo di migliorare l’efficenza del settore ? Il tutto con finalità sicuramente costruttiva , e non di stimolo ad alzare i toni in maiuscoletto. Non crediamo, e lo abbiamo già detto, che ci sia stata malafede da parte di nessuno per quanto concerne le gare di pozzillo e di avola ci scusiamo se le nostre lamentele sono state interpretate diversamente tuttavia ribadisco le perplessità organizzative di alcuni lettori NAL e le mie sulle gare di Pozzillo e di Avola che nel calendario ufficiale fino a campionato inoltrato non comparivano. Personalmente ho appreso le date di svolgimento delle gare, il 17 settembre dal sito della polisportiva nadir che recita testualmente così “ALTRE GARE IN SICILIA – nel calendario di fondo sono state recentemente aggiunte altre due gare di mezzo fondo” (ancora visibile nella sez.acquelibere del sito nadir), con riferimento ad avola e pozzillo, a seguire le schede con indicazioni errate di cui non ho più trovato correzioni aggiornamenti rinvii ecc. in nessun sito specializzato, perché probabilmente nessuno si è mai preoccupato di passare le informazioni. E’ a questi siti che ci si collega per avere tutte le informazioni del caso, soprattutto chi, come me in estate si muove in maniera autonoma , e solo per esaudire un desiderio della propria figlia.
    Nessuno dei master delle squadre di Palermo assidui frequentatori delle gare in acque libere, a cui mi sono rivolto mi ha saputo dare informazioni al riguardo e anche gli stessi organizzatori che ho contattato entrambi (più volte), mi hanno dato informazioni discordanti. Che la gara di pozzillo, peraltro denominata trofeo pozzillo, in realtà veniva svolta ad acicastello ( e meno male che non si svolgeva a marina di noto!) l’ho saputo a pozzillo lo stesso giorno della gara dopo che non avendo trovato nessuno sul posto ho chiamato gli organizzatori (che entrambi non erano ne’ ad acicastello ne’ a pozzillo); finalmente dopo un giro di telefonate uno degli organizzatori è riuscito a darmi le giuste informazioni . Ma questo è modo? e venivo da palermo e se fossi venuto da Trento ? Mi dispiace riferire queste cose, ma visto che il sig nicosia reclama trasparenza , e ha voluto alzare i toni dobbiamo dire le cose come stanno.
    Per rendere meglio sulla importanza che la correttezza delle comunicazioni delle date, dei rinvii ecc. hanno ai fini della organizzazione degli atleti e delle famiglie, soprattutto quando gli atleti sono dei ragazzini come la mia, faccio notare che mia figlia avrebbe partecipato, per completare il circuito, alla gara di Castiglione della Pescaia giorno 20 sett successivamente rinviata al 27 sett. alla quale è stata iscritta intorno al 10 sett..(potete verificare) Se gli organizzatori della toscana non avessero comunicato il rinvio, attraverso TUTTI I SITI preposti praticamente avrei affrontato il viaggio e ci saremmo fatti tutti una bella passeggiata sulla spiaggia di Castiglione della Pescaia, dopo avere fatto anche noi, caro sig.nicosia più di 1000 chilometri,ma vanamente. Logicamente appena ho saputo, ho preferito fare partecipare marta, per ovvi motivi, ad una gara nella propria regione per cui il problema toscana non si è più posto. Qui si parla di invitare gli atleti a venire in Sicilia a fare gare…………mi pare che bisognerebbe fare maggiore attenzione a comunicare le informazioni sulle gare a chi le deve diffondere, per non creare disagi ai partecipanti.
    All’altro marco interlocutore voglio ribadire che, a maggior ragione, se l’organizzazione ha previsto un lauto buffet per 100 atleti e quant’altro, non crede che la stessa organizzazione si sarebbe dovuta preoccupare di fare maggiore pubblicità attraverso la diffusione delle notizie e gli aggiornamenti soprattutto sui siti del settore?
    In ogni caso ritenevo che, considerato i sacrifici che fanno gli atleti e le loro famiglie, segnalare qualcosa che non è andata per il verso giusto (anche se in questi termini non volevo ma sono stato sollecitato a farlo), poteva tornare sempre utile per evitare che si ripetessero gli stessi inconvenienti negli anni a seguire, ancor più per gare come quella di Avola, che inserite nel circuito solo da quest’anno hanno bisogno di affermarsi.
    Cordiali Saluti

  21. pippo nicosia scrive:

    e meno male che avete tolto dal mio primo commento…CONTATTATO NON ABBIAMO ANCORA RICEVUTO RISPOSTA… NON VI SARESTE IRRITATI PER UN SIMILE TRATTAMENTO? e poi dalla cara Ester vorrei sapere quante agoniste femmine hanno partecipato alla gara di Castiglione della Pescaia del 27 settembre scorso .Comunque ci accomuna la grande passione per il nuoto e per il mare quindi finiamola qua’…rispettiamoci vicendevolmente senza pero’suscitare dubbi e soprattutto… prima informarsi e poi rispondere …mai fare al contrario OK?.Ciao e buon mare a tutti… Pippo NICOSIA

  22. pippo nicosia scrive:

    marco scrive:
    Non capisco come mai si siano potute inserire due gare di Mezzo Fondo all’ultimo istante, mi riferisco ai trofei di Pozzillo e di Tremoli in Sicilia.
    Le gare in acque libere hanno un calendario definito dal mese di Maggio, non mi sembra corretto che in 3 giorni si organizzino delle gare soltanto per pochi intimi.
    La scarsa partecipazione degli atleti, solo in 23, la dice lunga su quanti non lo hanno saputo per tempo o non si sono potuti organizzare.
    Evidentemente si doveva favorire qualcuno!!!!
    Distinti Saluti

    Editore scrive:
    Caro Marco,
    se lo chiede anche NAL come mai sia possibile inserire a fine stagione due gare in calendario e quale senso possa avere, ma la risposta non spetta a noi atleti ma semmai alla FIN.
    Buon nuoto
    e se questa non è malizia lo è solo…il famoso film della Antonelli…

  23. Editore scrive:

    Caro Nicosia,
    la nota che menziona in maiuscoletto è ad uso interno della Redazione per ricordarci il perché un commento a volte viene lasciato in sospeso. In questo caso le avevamo chiesto delucidazioni in merito il suo commento, senza però ricevere una risposta. Nessuna irritazione e nessuna offesa, ci mancherebbe.
    Buon nuoto

  24. ester scrive:

    Sig Nicosia, d’accordo erano pochi gli agonisti a castiglione della pescaia ma questo dà forza al mio discorso perchè i primi sono arrivati tali per mancanza di avversari e potrebbero non valere quelle posizioni, penalizzzando così atleti più meritevoli in classifica generale.
    Al di là di questo le nostre note su NAL volevano essere uno sprone per organizzatori e responsabili di QUALSIASI GARA a promuovere al meglio gli eventi e con qualsiasi mezzo per far partecipare il maggior numero possibile di atleti; soprattutto in un momento in cui il nuoto in acque libere, probabilmente grazie anche ai recenti mondiali sembrerebbe cresciuto rispetto all’anno scorso, basta confrontare i numeri tra i 2 anni per rendersi conto.
    Lei che è un esperto più di noi e un grande appassionato sa benissimo quali emozioni si provano a vedere un campo gara con 100 o più atleti rispetto ad uno con pochi indipendentemente dal numero di atleti per categoria e dagli interessi personali di classifica. Le gare in acque libere, sono a carattere nazionale dove possono partecipare tutti gli atleti perché non ci sono tempi limite da raggiungere e rappresentano un bel momento di festa per tutti quanti condividono la passione per questo meraviglioso sport.
    Buon lavoro per la prossima stagione e buon nuoto a tutti

  25. pippo nicosia scrive:

    adesso ci siamo!!! non me l’aspettavo! sono veramente rimasto deluso! pensavo si lamentasse qualche atleta del Nord ben lieto di avanzare sospetti di inciuci quando si tratta di gare organizzate al sud; invece era uno di noi, uno dei quali mi ero preso la briga di difendere le ragioni come partecipante alle gare menzionate (marta alabiso ha partecipato alla gare di acicastello!!!) insieme alla onorabilità di Gianfranco Conversi e Mauro Prosperi, persone cristalline e splendidi organizzatori!!!
    dietro ai nomi di battesimo si celavano i nomi del papa’ e della zia di marta albiso! che delusione!
    io marta la stimo moltissimo me la ricordo fortissima delfinista gia’ da esordiente B, pero’ bisogna saper accettare le sconfitte specialmente se maturate nei confronti diretti…sono stato il primo a dolermi dell’incidente occorso a marta, meritava di confrontarsi ancora una volta con ilenia ma con lei gli scontri diretti l’hanno vista soccombere per 1-2 di che cosa vi lamentate?
    a genova (piu’ di mille km lontani) con quasi cento partecipanti ilenia ha totalizzato ben 56 punti per cui ha usufruito assolutamente di nessun vantaggio ed ha sicuramente leggittimato la vittoria di categoria nel circuito nazionale. anzi vi diro’ di piu’ sono stato felice che l’altro mio atleta esordiente A , mauro raffa, si sia classificato solamente al secondo posto, perchè lui si non avrebbe meritato il primo posto in quanto aveva accumulato piu’ punti per la scarsa partecipazione ed il diretto avversario, iacobacci, lo aveva battuto nei confronti diretti e di questo mi è testimone anche il papa’ di simona giardina al quale lo avevo riferito in tempi non sospetti.
    comunque le gare a mare hanno delle regole ben diverse da quelle in piscina dove ritengo sicuramente marta piu’ forte di ilenia anche in virtu’ di quell’annetto in piu’…e poi le due bambine si rispettano molto perchè alimentare queste polemiche che fanno bene a nessuno?
    Speriamo domani di vederci a mondello e chiarire tutto con vicino un bel pezzo di cassata.
    Comunque …non mi ero sbagliato…altro che malizia…ciao a tutti pippo nicosia

  26. andrea scrive:

    Ma che senso ha essere primi, secondi o terzi in una classifica nazionale, quando nelle due gare di mezzofondo di Acicastello e di Avola si era in pochi a partecipare? Sono d’accordo con Ester e il Papà di Marta.
    Se si possono ospitare e si è preparato per 100 persone ad Avola, come mai alla gara si partecipa solo in 11?
    Le gare in acque libere fatte con pochi atleti partecipanti secondo me falsano la graduatoria reale nazionale.
    Puo’ dire un’atleta che è “primo in classifica generale” di essere davvero primo se non si è confrontato con il meglio e quanti altri degli atleti presenti nel panorama nazionale?
    Perchè non fare gareggiare in piscina per duemila e/o tremila metri tutti quegli atleti che in classifica generale sono arrivati in posizione di tutto rispetto, ad esempio i primi 20 oppure i primi 30 in classifica generale, magari scopriremmo che la classifica attuale potrebbe avere dei cambiamenti di posizione.
    Resto in attesa di Vostri commenti. Saluti, Andrea

  27. maurizio morini scrive:

    Scusate se mi intrometto in questa “diatriba” siciliana, lo faccio solo per fare una considerazione o forse due.
    I Master per anni hanno gareggiato con un punteggio come ora è per gli agonisti, tant’è che per anni abbiamo avuto anomalie con atleti che andavano a cercare gare con pochi partecipanti. Ora, con le nuove regole noi Master cerchiamo gare con molti partecipanti e qualche master vorrebbe tornare indietro ( ??? ).
    Non trovo corretta la soluzione proposta da Andrea “facciamogli fare una gara in piscina” perché non sarebbe più nuoto in acque libere ma un altro sport. Penso che per gli agonisti occorrerebbe si applicasse delle regole che tengono conto non del numero puro ma almeno del numero per categoria.

  28. Rosario scrive:

    State facendo un po’ tutti tanta confusione , parlate tanto di gare e punteggi , criticate le gare che si svolgono in Sicilia , ma andate a vedere chi partecipa come agoniste femmine al nord , vedrete che sono un numero veramente ridicolo , posso dire solo cha nella gara di Avola pur essendo in 12 alla partenza vi erano piu’ femmine agoniste che in altre gare che si sono svolte nei vari circuiti italiani , lo stesso dicasi per la gara di Pozzillo .
    Posso dire solamante che ieri a Mondello , gara non FIN , trofeo Mikeleya ,si e’ partiti in 330 tra agonisti e master , come mai ???
    Quando in estate , si sono disputate le gare a Palermo valide per il circuito FIN , il numero dei partecipanti non superava mai o quasi i 50 ??
    Non vedo tutti questi sforzi da parte degli atleti per il nuoto in acque libere , non e’ possibile che a Palermo in tempi diversi vi siamo prima 50 partecipanti e dopo ad Ottobre la bellezza di 330 .
    I conti non tornano , iscrivete i vostri figli o figlie alle gare anche in estate per poi non lagnarvi dopo , cosi’ potrete vedere che il nuoto in acque libere non e’ la stessa cosa che e’ il nuoto in vasca , potrete constatare se veramente una ragazza e’ piu’ forte in acqua salata , che in acqua dolce , nuotare in corsia e’ molto semplice , conta solo il tempo realizzato , la virata , la tecnica della nuotata , qui nel nuoto di fondo vi sono notevoli varianti che infuenzano il risultato , la direzione da scegliere , l’onda alta , le correnti , i punti da prendere come riferimento a terra , questo sport non e’ matematica , qui vince chi riesce a mettere insieme queste varianti anche pur non essendo un mostro in vasca.
    Questo vuole essere da stimolo a tutti i genitori ed anche agli atleti agonisti per venire alle gare la prossima estate , il gareggiare in mare di sicuro fara’ vincere tante paure che un po’ tutti abbiamo e ne fortifichera’ il carattere .
    Ringrazio NAL ed il suo redattore che mi ha permesso di dibattere in modo costruttivo affinche’ questo sport sia praticato e non parlato , e praticato vuol dire venire alle gare e non criticare l’ultima del circuito che non potra’ mai fare testo se si gareggia regolarmente , non fare le solite 4 o 5 gare di mezzo fondo o di fondo , che si possono fare in pochi giorni , ma venire almeno in tutte quelle che si svolgono vicino a voi , nella stessa regione , anche per evitare spese economiche che possano gravare eccessivamante , vedremo il prossimo anno in quanti sarete a partecipare , spero in tanti cosi conme avete fatto al Mikeleya , lo spero vivamente.
    Rosario

  29. Marco scrive:

    Come pensavo alla fine le discussioni sono arrivate alle atlete che in questa diatriba non stanno assolutamente partecipando.

    Premettendo che spesso le gare in acque libere vengono fatte dagli atleti d tutte le categorie fondamentalmente per il piacere che da il contatto con il mare, la sfida con se stessi (trovare la rotta, vincere le non sempre ideali condizioni del mare) volevo comunque fare una riflessione: forse non tutti conoscono a fondo il regolamento delle gare in acque libere.
    Per l’assegnazione dei punteggi agli AGONISTI non conta quanti siano i partecipanti totali, conta solamente il numero di agonisti.

    Fatta questa premessa ho fatto una piccola ricerca che voglio portare a vostra conscenza.

    Quest’anno il circuito di mezzofondo a visto lo svolgimento di 54 gare, ma senza contare il totale dei partecipanti nella maggioranza dei casi master, ha visto in diverse gare la presenza di un limitato numero di agoniste femminili (parlo solo di ragazze visto che ho una figlia) che di seguito riporto:
    nr. 4 gare SOLO 1 ago femminle
    nr. 2 gare 2 ago
    nr. 5 gare 3 ago
    nr. 6 gare 4 ago
    nr. 3 gare 5 ago
    nr. 2 gare 6 ago
    nr. 3 gare 7 ago
    nr. 2 gare 8 ago

    e se avete voglia di cercarle le gare in questione vedrete pure che in alcuni casi le gare sono state vinte da ragazze che in classifica generale sono molto avanti (ma non capisco perchè queste riflessioni sulla correttezza di assegnare punti in preseza di pochi atleti agonisti non le avete fatto prima), quindi le gare in questione rientrano nella media nazionale di presenza di agoniste femminli.

    Seconda riflessione: è più semplice una gara con tanti atleti master che fanno rotta, compagnia, scia magari con l’arrivo della prima atleta ago 20esima o giù di lì o una gara dove 10 ragazzine devono fare tutto da sole?

    Terza riflessione: le mie figlie sono da anni nel circuito di acque libre ma questa è la prima volta che vedo tutte queste lamentele sopratutto perchè fatte solo da siciliani a gare siciliane mentre nel resto dell’italia nessuno ha mai fatto commenti del genere sulle loro gare, mah!!!!!!

    Quarta riflessione: scusa Andrea ma i due campi gara (piscina e mare) sono totalmente diversi e non confrontabili sono quindi i risultati ottenuti nei due campi. Questo è il regolamento giusto o sbagliato che sia.

    saluti, Marco

Lascia un commento

Chiusa la Fanzine NAL

12 Aprile 2013 -

LA FANZINE NAL CHIUDE DEFINITIVAMENTE!


Dopo aver provato anche la via delle sottoscrizioni ed aver costatato che non vi sono i numeri per far sopravvivere la fanzine, NAL decide di chiuderla definitivamente.

Parte dei contenuti e delle aree tematiche proseguiranno ad esistere sul sito della società sportiva e consultabile solo per coloro che sono iscritti.

A nome dell'intero Staff ringrazio coloro che ci hanno appoggiato, seguito, criticato, dato spunti per migliorare e per provare a credere ad un progetto che valorizzi il movimento del nuoto in acque libere, a volte poco considerato da chi invece dovrebbe migliorarne il posizionamento e la notorietà.

Un arrivederci nelle acque della nostra penisola. Buon nuoto!

Alessandro Pilati
Presidente NAL





FOCUS Meteo Meduse





Switch to our mobile site